Esposizioni

  • Il contenuto e la forma di questi racconti è inevitabilmente legato al supporto che Onorato sceglie per le sue opere: la carta. L’artista la disegna, la incide e la ritaglia, lasciando che sia il vuoto ricavato da questo procedere a consentire

  • Onorato è sicuramente un narratore di storie fantastiche, a volte nate dal suo vivere quotidiano, a volte figlie dell’umanità. Tutte le opere in mostra sono realizzate su fogli di cartoncino colorato ritagliato con un taglierino. In questo modo l’artista riesce

  • All’interno del grande Hangar di Fabbrica Orobia, Claudio Onorato presenta “Apparizioni e magiche disparizioni”, un percorso labirintico da scoprire passo dopo passo, in cui il visitatore è invitato a esplorare ambienti diversamente caratterizzati, superando trabocchetti ed imprevisti. Avvicinarsi al lavoro di

  • … ho incontrato Claudio in varie occasioni, prima alla Fiera di Padova, poi nello stend di Anfitatro Arte, a Milano, nella serata d’inaugurazione della mostra “Zecca clandestina”. La mostra mi piacque moltissimo: ebbi come la sensazione di entrare in una

  • La stagione espositiva di Anfiteatro si apre con un racconto entusiasmante e ricco di sfaccettature. Tra pazienza certosina e amore per il lavoro, dedizione per l’arte e attenzione ai particolari, ecco l’ironia di chi vuole cambiare il mondo col sorriso

  • Claudio Onorato disegna le sue grandi composizioni ritagliando direttamente nel cartoncino nero, come se il taglierino fosse un sostituto della matita. Nella sua produzione recente, infatti, egli ha messo a punto una tecnica molto particolare di elaborazione delle proprie idee

  • Temi pesanti come un macigno, nei lavori di Onorato, sono resi con una sorta di leggerezza sensoriale. “Nel mondo/silhouette di Onorato, sono evidenti la critica all’assetto geopolitico contemporaneo, all’economia e ai suoi feticci. Ogni barriera sa trasformarsi in un gioco di

  • Il suo mondo fatto di storie, racconti, personaggi, animali, luoghi e oggetti che si incontrano e si intrecciano, è certamente mirabile, meraviglioso e strano: calarsi in questo universo fuori dal tempo significa infatti immergersi in una dimensione in cui passato

  • Alain Biltereyst, Michael Bevilacqua, Marco Bongiorni, Andrea Carpita, Nyan Isabel Cornish, Michele Gabriele, Corinna Gosmaro, Mirak Jamal, Pesce Khete, Andrea Kvas, Asger Dybvad Larsen, Tiziano Martini, Claudio Onorato, Alice Ronchi, Josh Reames, Joe Reihsen, Gabriele de Santis, Santiaco Taccetti, Graham

  • Alain Biltereyst, Michael Bevilacqua, Marco Bongiorni, Andrea Carpita, Nyan Isabel Cornish, Michele Gabriele, Corinna Gosmaro, Mirak Jamal, Pesce Khete, Andrea Kvas, Asger Dybvad Larsen, Tiziano Martini, Claudio Onorato, Alice Ronchi, Josh Reames, Joe Reihsen, Gabriele de Santis, Santiaco Taccetti, Graham

  • Totem animale Quest’ opera, realizzata in cartoncino ritagliato lavorato con forbici, bisturi, coltellino svizzero, dipinta di colore acrilico nero, rosso, bianco, giallo, sembra non finire mai, è come una montagna. Tanta sfrontatezza nei confronti delle leggi che regolano la statica, l’equilibrio